UCL: Occhio alle Italiane!

La Uefa Champios League delle nostre squadre

printDi :: 25 ottobre 2020 12:04

(AGR)  Risultati e classifiche (limitatamente ai gironi con le nostre partecipanti):                                         

Girone B: Inter – Borussia M. 2-2; Real Madrid – Shakthar Donetsk 2-3.  Shakthar Donetsk 3, Borussia M. 1, Inter 1, Real Madrid 0                                                                                                                                                                               

Girone D. Ajax – Liverpool 0-1; Midtjylland-Atalanta 0-4. Atalanta 3. Liverpool 3, Midtjylland 0, Ajax 0                                   

Girone F: Lazio-Borussia D. 3-1; Zenit -Club Brugge 1.2. Club Brugge 3, Lazio 3, Borussia D 0, Zenit 0                         

Girone G: Barcellona – Ferencvaros 5-1; Dynamo Kiev – Juventus 0-2. Juventus 3, Barcellona 3, Ferencvaros 0, Dynamo Kiev 0.

Alla prima tornata in Champions League, le quattro squadre italiane partecipanti, Juventus, Atalanta, Internazionale e Lazio, si ritrovano con un bilancio positivo: infatti, a parte l’Inter che stecca a San Siro contro il Borussia Moenchengladbach, le altre tre escono vittoriose dai loro rispettivi confronti., In sintesi: l’Atalanta si sbarazza del Midtjylland alla sua maniera, rifilando cioè quattro goal alla squadra danese. Ormai, in Europa, i nerazzurri bergamaschi non sono più una sorpresa, viste le esperienze precedenti e da quanto abbiamo visto, ne l’Ajax ne il Liverpool possono dormire sonni tranquilli. La Lazio, superati momenti iniziali per capire chi aveva di fronte, batte i titolati avversari del Borussia Dortmund con un perentorio 3-1. In cattedra Immobile, ex di turno, che con un goal realizzato, uno mancato e un assist si fa rimpiangere alla grande. Sul versante tedesco, il tanto temuto Haaland, ‘il norvegese che fa paura’, realizza sì il suo golletto, ma nell’economia della partita ha combinato ben poco, avendo i biancocelesti montato su di lui una guardia ferrea. L’Inter, siamo alle solite, non riesce a concretizzare tutto il gioco che macina, tuttavia, tenuto conto del blasone dei tedeschi, bisogna vedere fino a che punto il pareggio sia da buttare via. Vista anche la clamorosissima caduta interna del Real Madrid con lo Shakthar Donetsk si ha la netta sensazione che questo sia un girone insidioso dove nessuno ha la matematica certezza del passaggio alla prossima fase. At least but not last, la Juventus: arriva a Kiev, si prende i tre punti grazie alla doppietta di Morata e ad un Chiesa in gran spolvero e aspetta fiduciosa il Barcellona, prossimo avversario il 28 p.v. Essendo a gironi questa prima fase del torneo, un’eventuale sconfitta dei blaugrana o dei bianconeri non comprometterebbe il cammino di nessuna delle due. Di sicuro, sarà una partita di grande interesse.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE