Roma, inaugurati al Foro Italico gli Europei di nuoto

Gli Europei si svolgeranno a Roma fino al prossimo 21 agosto. Il presidente Fin Paolo Barelli: gli Europei portano di nuovo in città una manifestazione sportiva internazionale, e si sa quanto lo sport sia di traino per l’economia del turismo, per l’inclusione sociale, per la conoscenza fra i popoli.

printDi :: 11 agosto 2022 20:53
gare nuoto foto pixabay

gare nuoto foto pixabay

(AGR) Si è alzato ufficialmente oggi il sipario sulla 36° edizione degli Europei di Nuoto, che si svolgeranno a Roma fino al 21 agosto.  E' un Europeo iniziato con il botto con una medaglia d'oro e di bronzo nella finale 400 misti con Alberto Razzetti e Pieer Andrea Matteazzi, dalla staffetta è arrivata poi un argento nella 4x200 maschile dove la formazione azzurra composta da Marco De Tullio, Lorenzo Galossi, Gabriele Detti e Stefano Di Cola . Oggi pomeriggio allo Stadio del Nuoto del Foro Italico si è svolta la cerimonia d’apertura dei XXXVI campionati europei delle discipline acquatiche. Una cerimonia sobria e coinvolgente aperta dagli Ambassador Filippo Magnini e Massimiliano Rosolino, con la sfilata delle bandiere e degli atleti delle 47 nazioni partecipanti. Quindi l’ingresso delle due Mascotte, del golden retriever Lea e del terranova Gastone, le vere star degli Europei di Roma.

Gran finale con la bandiera di Roma 2022, sventolata dalla madrina Federica Pellegrini, ancora oggi detentrice del record del mondo dei 200 stile libero stabilito proprio ai Mondiali di Roma 2009, che emozionata ha effettuato il giro della sua piscina del cuore per la prima volta senza cuffia e occhialini.

IL PRESIDENTE DELLA FEDERNUOTO PAOLO BARELLI

"In questo Stadio del nuoto ho dato le prime bracciate da bambino; qui ho vissuto alcuni dei più bei momenti della mia vita di atleta; qui, da dirigente sportivo, ho visto e vissuto gare che non si possono dimenticare, come quelle di Roma 2009 con tanti record del mondo, ma anche per l’entusiasmo che seppero suscitare in città, nel Lazio, in Europa, ovunque: ho l’orgoglio di ritenere che siano stati uno dei Grandi Eventi più belli di sempre.

Gli Europei di Roma hanno un sapore speciale sotto diversi aspetti: portano di nuovo in città una manifestazione sportiva internazionale, e si sa quanto lo sport sia di traino per l’economia del turismo, per l’inclusione sociale, per la conoscenza fra i popoli. Arrivano dopo anni di successi del nuoto e di tutte le discipline acquatiche che sono cresciute in Italia in risultati e numeri, grazie ai tanti, troppi sacrifici che si sono sobbarcati le società sportive, gli atleti, i tecnici, i dirigenti.

Hanno un sapore diverso, questi Campionati Europei giunti alla trentaseiesima edizione, perché dopo il Covid, il lockdown, tutte le restrizioni e le preoccupazioni, finalmente stiamo tornando alla vita normale. Qui, all’aria aperta, sotto i pini di Roma, vogliamo essere organizzatori di Campionati che siano straordinari per risultati sportivi,voi atleti siete i testimoni di valori antichi, ma sempre attuali: della tolleranza, della condivisione, della fratellanza, della quale c’è sempre più bisogno nelle società odierne come purtroppo dimostra la tragicità delle guerre".

IL  SINDACO DI ROMA CAPITALE ROBERTO GUALTIERI

"Dopo quasi 40 anni gli Europei di Nuoto tornano a Roma. Un campionato che Roma capitale ha fortemente voluto e sostenuto, seguito in tutto il mondo e che darà grande visibilità a tutta la città. Realizzare un evento internazionale così rilevante in Italia, che ha oltre 5 milioni di praticanti delle discipline acquatiche, è un grandissimo risultato per la Federazione, per il Paese, per Roma.

Questa manifestazione è un’opportunità straordinaria per la città e il suo territorio, grazie alla grande avventura delle gare che, a partire da oggi, si disputeranno fino al 21 agosto, ma anche per i successivi European Aquatics Masters Championships che dal 24 agosto al 4 settembre porteranno migliaia di appassionati in città, di famiglie, di atleti, contribuendo a promuovere un messaggio fortissimo, di passione e di impegno.

Questo evento, inoltre, ci permette di ridare valore all’impiantistica esistente, di offrire maggiore accessibilità ai nostri impianti sportivi, rendendoli più sicuri e moderni per garantire e promuovere lo sport di cittadinanza e avvicinare sempre più persone alla pratica sportiva".

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO NICOLA ZINGARETTI

È con particolare entusiasmo che diamo il bentornato allo sport, a tutte le emozioni e alle giornate meravigliose di socialità che riesce a regalarci. La storia del mondo e dell’Europa è stata purtroppo segnata dalla pandemia e dalla paura, ora anche da conflitti drammatici. L’emergenza sanitaria e la guerra hanno rappresentato e rappresentano momenti duri nei quali, però, non bisogna smettere di credere che possa esistere un futuro migliore e soprattutto non bisogna mai perdere la speranza. Un antidoto formidabile è quindi poter finalmente tornare alla competizione, al sano agonismo e al rispetto dei valori.

La Regione Lazio, sin da subito, ha voluto sostenere da vicino concretamente questi Europei di Nuoto, così come fa da sempre con questa meravigliosa disciplina, con le associazioni sportive, e così sarà anche dopo questa splendida manifestazione in tutti i quartieri, non solo della nostra città ma di tutto Lazio.
Oggi tutti insieme vogliamo lanciare un segnale importante. Benvenuti a Roma, un palcoscenico stupendo che farà vivere giornate di sport ai tanti appassionati sia in tribuna che collegati da ogni parte del mondo. Diamo subito inizio a questa competizione sportiva all’insegna della gioia, della partecipazione e dell’amicizia tra i popoli".

Photo gallery

gare nuoto foto pixabay

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE