Questura. Scarcerato per fine pena, torna subito a colpire

36enne marocchino arrestato dalla Polizia di Stato dopo aver tentato di borseggiare una badante a Novoli

printDi :: 01 dicembre 2021 15:10
Polizia di Stato

Polizia di Stato

(AGR) Ieri pomeriggio la Polizia di Stato ha arrestato in via Allori un cittadino marocchino di 36 anni sorpreso, insieme ad un presunto complice, mentre ha tentato di borseggiare una badante in strada.

La donna stava andando a lavoro quando si è accorta della presenza di due uomini alle sue spalle.

Ad un certo punto uno dei due, l’arrestato, ha aperto la cerniera della borsa della vittima, ha infilato la mano all'interno e ha provato a prenderne il contenuto.

La donna si è però accorta del fatto e in pochi attimi il borseggiatore si è ritrovato in manette.

Gli agenti del Commissariato di Rifredi, che stavano effettuando uno specifico servizio di prevenzione e contrasto ai reati predatori, sono subito intervenuti.

Il borseggiatore, già noto alle Forze di Polizia, era uscito dal carcere la scorsa settimana per fine pena, dopo aver scontato una condanna per un borseggio messo a segno a bordo di un mezzo di trasporto pubblico.

Il secondo uomo, un incensurato 47enne marocchino, al momento è stato identificato e denunciato per aver comunque concorso nel tentativo di borseggio.

01/12/2021 13.08

Questura di Firenze 

Tratto da Met.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE