“Fantastico” e la sfida tra politica e televisione

Al teatro Cometa Off di Testaccio vanno in scena gli anni Ottanta. Il racconto parte dagli show del sabato sera e ricorda gli attriti e gli scontri a viso aperto tra alcuni grandi personaggi dello spettacolo e la politica di quegli anni. Un periodo di trasformazioni che prepara l'Italia di oggi

printDi :: 29 novembre 2021 18:22
Daniele Coscarella in Fantastico la Terza Repubblica della Tv

Daniele Coscarella in Fantastico la Terza Repubblica della Tv

(AGR) di Donatella Gimigliano

Al Teatro Cometa Off di Testaccio dicembre si apre con un progetto inedito:“Fantastico. La Terza Repubblica della Tv” che, dopo un’anteprima in Puglia,debutta ufficialmente a Roma per cinque serate dall’1 al 5 dicembre 2021.

Scritto dal giornalista Gennaro Pesante, diretto da Dario Tacconelli, vedrà in scenalo stesso Tacconelli con Daniele Coscarella e Adriano Russo (che eseguirà musiche dal vivo).Il racconto, che si snoda tra foto, video d’epoca, gag e musiche, richiama alla memoria il periodo storico degli show del sabato sera, e degli attriti e gli scontri a viso aperto tra alcuni grandi personaggi dello spettacolo e la politica di quegli anni.

Dalla battuta micidiale di Beppe Grillo sui Socialisti al Fantastico di Adriano Celentano, una stagione televisiva irripetibile e un periodo di grandi trasformazioni che metteranno le basi per quella che sarà l’Italia di trent’anni dopo. Un viaggio indietro nel tempo, rielaborando i fatti di ieri per capire meglio quelli di oggi. “Fantastico” – prodotto dall’associazione culturale I Gatti di Vicolo Valdina e la compagnia Bottega degli Apocrifi – è l’adattamento teatrale del libro dello stesso autore “La Terza Repubblica della TV”.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE