Roma, evacuato uno stabile comunale a Termini

ASIA USB: evacuate 20 famiglie da immobile del comune in via Giolitti: grave disagio prodotto dall’abbandono del patrimonio. Una cosa è certa,- denuncia il sindacato inquilini - la scala del civico 137 è l'unica a non aver goduto dei lavori di consolidamento effettuati sul resto del complesso.

printDi :: 30 novembre 2021 19:01
Roma, evacuato uno stabile comunale a Termini

(AGR) Alcune famiglie sono state evacuate questa mattina da un palazzo in Via Giolitti 137, vicino la stazione Termini di Roma. Due squadre di vigili del fuoco hanno effettuato un sopralluogo per verificare la statica del fabbricato che sarebbe risultato pericolante. L’intervento dei pompieri dopo l’allarme lanciato dai residenti per lo stato del fabbricato di fine ottocento. In una nota dell’ASIA – USB l’esame della situazione: “A Roma, evacuate 20 famiglie da immobile del comune in via Giolitti: grave disagio prodotto dall’abbandono del patrimonio. A seguito di un intervento dei Vigili del Fuoco, infatti, l'intero civico 137 di Via Giolitti è stato evacuato.

Per più di 20 famiglie si prospettano 30 giorni di albergo o ospitalità. Cosa accadrà in seguito? Potranno mai gli inquilini riprendere possesso degli alloggi? O è un modo subdolo per allontanarli definitivamente, favorendo così i processi di gentrificazione e svuotamento del centro storico?

Una cosa è certa, la scala del civico 137 è l'unica a non aver goduto dei lavori di consolidamento effettuati sul resto del complesso. E pensare che per questi alloggi la Giunta Raggi proponeva di mettere all'asta i canoni. L'abbandono del patrimonio comunale ha prodotto questa situazione di grave disagio per i cittadini. Alla nuova Giunta il compito di effettuare i lavori velocemente e garantire il rientro dei condomini”.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE