Ostia, i Carabinieri si trasformano in pompieri, salvate due donne in via delle Ebridi in un appartamento in fiamme

I militari una volta individuato l'appartamento dal quale proveniva il fumo acre che rendeva irrespirabile l'aria, sono penetrati all'interno portando in salvo due donne, rispettivamente di 63 e 49 anni, entrambe sotto shock. Gravi i danni dell'appartamento

printDi :: 12 ottobre 2021 17:59
Ostia, i Carabinieri si trasformano in pompieri, salvate due donne in via delle Ebridi in un appartamento in fiamme

(AGR) Erano quasi le 12 di domenica scorsa quando una pattuglia dei Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Ostia era in transito in via delle Ebridi e ha notato un gruppo di persone che chiedeva aiuto indicando un appartamento al secondo piano in fiamme.

I militari, hanno subito allertato la centrale operativa per far intervenire i vigili del fuoco e si sono diretti all’interno del civico 99.Individuata l’abitazione in fiamme, i Carabinieri sono riusciti ad accedere all’interno ed hanno portato in salvo una donna di 63 anni, la quale ha riferito ai militari che, all’interno dell’appartamento, ormai pieno di fumo, era presente anche una sua coinquilina di 49anni. I Carabinieri, quindi sono intervenuti nuovamente riuscendo a localizzarla, in stato di shock, e a portarla in salvo.

Successivamente i Carabinieri hanno provveduto a far evacuare gli altri condomini dando assistenza ad alcuni disabili.

I Vigili del Fuoco, arrivati subito dopo, hanno domato le fiamme originate da presunte cause accidentali, partite dalla camera in uso alla 49enne.La donna soccorsa dai Carabinieri, che fortunatamente non ha riportato evidenti lesioni, è stata trasportata dal personale del 118 presso l’ospedale “G.B. Grassi” di Ostia per le cure sanitarie del caso. L’appartamento al secondo piano, origine dell’incendio, è stato fortemente danneggiato e dichiarato inagibile unitamente al locale al piano superiore.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE