Giro di vite della Questura contro i violenti, 59 DACUR solo negli ultimi due mesi

L'ultimo in ordine temporale è stato un uomo di 33 anni che dopo aver infastidito una ragazza, che era in compagnia della vittima, ha iniziato ad aggredire il ragazzo con calci e pugni. Arrestata nomade di 33 anni per furto e denunciato complice

printDi :: 28 luglio 2021 15:15
Giro di vite della Questura contro i violenti, 59 DACUR solo negli ultimi due mesi

(AGR) Giro di vite contro i violenti della polizia . Sono, infatti, 59 i D.A.C.U.R. (divieto di accesso alle aree urbane) emessi dal Questore di Roma negli ultimi due mesi. L’ultimo, grazie al tempestivo l’intervento del personale della Polizia di Stato del IX Distretto Esposizione, diretto da Pasquale Fiocco, la scorsa notte presso il locale Fiesta, in via delle Tre Fontane dove era stata segnalata una lite. Giunti sul posto gli agenti hanno immediatamente fermato il responsabile di una violenta aggressione ai danni di un ragazzo. Gli uomini del IX Distretto hanno appurato che, G.B., romano di 33 anni, dopo aver infastidito una ragazza, che era in compagnia della vittima, ha iniziato quindi ad aggredire il ragazzo con calci e pugni, e si è fermato solo grazie all’intervento della Polizia di Stato.

Alla luce di tale violento episodio e della evidente pericolosità del soggetto, il Questore di Roma, sulla base di un'accurata istruttoria della Divisone Anticrimine, diretta da Angela Altamura, ha adottato nei suoi confronti un provvedimento D.A.C.U.R. (divieto d’accesso alle aree urbane) che inibisce allo stesso l’accesso ai pubblici esercizi e locali di pubblico intrattenimento per 2 anni, nella fascia oraria 21.00-06.00, nonché di stazionare nelle immediate vicinanze, nell’area urbana di via delle Tre Fontane, via Laurentina, via dell’Oceano Atlantico, via dell’Oceano Pacifico e viale Egeo. L’inosservanza del provvedimento prevede una sanzione penale con reclusione da 6 mesi a 2 anni e una multa da 8 a 20 mila euro.

A  Piazza Ledro una donna è stata arrestata ed un uomo denunciato dalla Polizia di Stato grazie al tempestivo intervento degli agenti.Erano le 13.30 quando al 112 NUE è arrivata la segnalazione del furto di un cellulare e di uno smart watch subita da un giovane.

Immediatamente l’operatore della Polizia di Stato ha diramato via radio le descrizioni degli autori del reato ed ha inviato la pattuglia del commissariato Vescovio, diretto da Antonino Giunta, e quella del commissariato Porta Pia, diretto da Angelo Vitale, a verificare quanto accaduto. Grazie al tempestivo intervento dei poliziotti, i 2 malviventi sono stati rintracciati nei pressi del luogo del crimine: V.M., nomade di 31 anni è stata arrestata per furto aggravato mentre il suo complice, nomade di 29 anni, è stato denunciato per ricettazione.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE