''Norme in materia di attività cinematografiche e audiovisive''

print02 ottobre 2009 10:42
on. Antonio Zanon

on. Antonio Zanon

(AGR) «Sono estremamente soddisfatto per l’approvazione di un testo che da un valido supporto alle piccole-medie imprese regionali del settore del cinema e degli audiovisivi. Un settore particolarmente in crisi dopo i tagli al Fondo Unico dello Spettacolo, operati dal Governo nazionale con la Finanziaria di quest’anno, e che va necessariamente tutelato perché costituisce per la Regione Lazio uno dei suoi principali assi di sviluppo. Non solo perché la nostra filiera produttiva cinematrografica vanta una lunga e brillante tradizione ed è profondamente articolata e sviluppata, ma perché costituisce una sfera che dovrebbe essere considerata cruciale per la salvaguardia della cultura regionale, nazionale ed europea».

Questo il commento di Antonio Zanon, presidente della Commissione Sport Cultura e Spettacolo della Regione Lazio, per l’approvazione unanime nella seduta di questa mattina della legge concernente “Norme in materia di attività cinematografiche e audiovisive”.

«La legge rappresenta una sorta di “testo unico”, per il coordinamento degli interventi regolamentari esistenti in materia, colmando un vuoto normativo esistente fin’ora e dota la Regione di uno strumento consapevole dei problemi attuali del mondo dell’audiovisivo, introducendo misure agili e innovativeche passano per il sostegno alla produzione, le facilitazioni per l’accesso al credito a settori produttivi che tradizionalemente ne sono distanti, nonché l’assistenza per individuare delle “location” e la disponibilità di sedi per le produzioni che girano nel Lazio».

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE