Conclusa la “Prima Edizione Rotary Club Ostia Golf Cup”

Solidarietà, amicizia e servizio tutti i valori rotariani in gara per una charity a sostegno dei progetti rotariani sul territorio del X Municipio di Roma Capitale

printDi :: 17 ottobre 2021 18:43
Premiazione Tavolo

Premiazione Tavolo

(AGR) In una splendida giornata di sole e una incantevole cornice verde messa a disposizione dal Circolo del Golf Mare di Roma, più di settanta giocatori si sono iscritti e hanno partecipato ad una gara di golf con uno scopo benefico: raccogliere i fondi per alcuni progetti che il Rotary sta portando avanti sul territorio Ostiense.

Un evento di golf ideato dallo stesso Presidente del Rotary Club Ostia Claudio Miglio che come ha detto alla vigilia dell’evento  “… si tratta di una gara di golf a 9 buche valida ai fini dell’handicap, a scopo benefico i cui proventi saranno devoluti a progetti che stiamo portando avanti sul territorio del X municipio di Roma …” e che ha coinvolto oltre che il circolo ospitante la gara anche il Circolo del Golf Casalpalocco che ha contribuito in maniera importante nella promozione dell’evento facendo da partner all’iniziativa.

La preparazione della gara

È emozionante preparare una gara di golf riconosciuta ai fini dell’handicap soprattutto in questi momenti “post covid” (si fa per dire) in cui da tempo le gare sembrano essere tutte poco interessanti e poco attrattive per i giocatori.

Una 9 buche stableford con partenza shotgun (per i non addetti ai lavori si tratta di una partenza di tutti i giocatori alla stessa ora).

Era stata prevista così la “Prima Edizione Rotary Club Ostia Golf Cup” pensando, per l’appunto che la partecipazione dei giocatori, rispecchiasse un po' il “clima” sommesso delle gare del periodo. Invece, l’ultima settimana della chiusura dei tee-time, la segreteria organizzativa del Circolo del Golf Mare di Roma ha dovuto rivedere le partenze shotgun, pianificando le partenze ad orari scaglionati perché “… il numero dei giocatori iscritti e partecipanti alla gara era salito in maniera spropositata, avendo numerosi giocatori in lista d’attesa, perciò nelle ultime 72 ore, abbiamo concordato con il Presidente del Rotary Club Ostia le partenze classiche ogni dodici minuti, proprio nello spirito di non lasciare nessuno fuori e dare l’opportunità a tutti di poter partecipare all’evento”  come ha detto Michele Cola segretario del Circolo.

La gara

Meravigliosa la giornata di sole da classica ottobrata romana a due passi dal mare che si è prospettata dalle prime luci dell’alba. Certo l’aria un po' frizzante non faceva presagire un addolcimento che tuttavia ci è stato già verso le dieci la mattina. 

Campo

Campo

I primi giocatori che hanno aperto la gara hanno giocato con un tee time fissato fin dalle 8,30 e gli ultimi alle 11,50 circa. Un percorso a 9 buche, in un campo par 35, disegnate attorno a tre laghetti alimentati da sorgenti naturali, che costituiscono un percorso molto tecnico, oltre che divertente, e che può mettere in difficoltà anche i giocatori più esperti, col quale, tuttavia, si sono cimentati giocatori con handicap molto basso e giocatori neofiti che hanno saputo tenere testa, oltre che ai tempi di gioco da rispettare, anche ad un campo apparentemente facile ma ricco di insidie.

Alle 15,15 tutti i giocatori avevano terminato le nove buche ed erano pronti per la premiazione.

La premiazione

Più di 70 giocatori si sono contesi con il risultato ottenuto dal giro a 9 buche, i 16 premi messi a disposizione dal main sponsor della gara Chiara Zamboni Team.

I giocatori che si sono qualificati come primo lordo e primo netto della gara si sono aggiudicati dei veri e propri trofei realizzati appositamente per la gara.

Eleganti targhe e asciugamani sono stati aggiudicati da coloro che hanno conseguito risultati di 1^ e 2^ nella seconda categoria di gioco, 1^ lady e 1^ senior.

Altri premi come porta scarpe, palline e tee, sono andati ai giocatori che hanno vinto i “Premi Speciali” ovvero coloro che si sono distinti nel: Driving contest femminile e maschile (si tratta della maggiore distanza che la pallina percorre dal battitore sia maschile che femminile), nel Nearest to the pin (chi si avvicina di più alla bandiera in una determinata buca). Premi anche previsti per il penultimo classificato e per i giocatori neofiti.

Il pranzo

La “Prima Edizione Rotary Club Ostia Golf Cup”, ha previsto anche un pranzo di solidarietà al quale hanno partecipato rotariani, familiari e ospiti golfisti e non.

In un salone attiguo alla Club House del Circolo sono state ospitate circa quaranta persone che dalle 13,30 alle 15,30 (orario della premiazione) hanno potuto socializzare tra di loro, nella massima sicurezza e distanze previste dalle regole covid, partecipando con delle donazioni alla raccolta fondi per i progetti che il Rotary Club Ostia sta portando avanti “Pink Room continuare a vivere da protagoniste” dedicato alle donne affette da carcinoma  e il progetto dedicato all’inclusione sociale dei portatori di disabilità visiva che giocano a golf “Liberi di sbagliare ”.

Al pranzo, che si è svolto con una ritualità rotariana, hanno presenziato, il Presidente del Circolo Mare di Roma nonché Consigliere della Federgolf Lazio Alessandro Cola, il Presidente del Circolo di Casalpalocco Mattia Marchetti, il Direttore della Cassa Forense Michele Proietti, i Past President del Rotary Club Italo Mannucci e Roberto Cepparotti.  

La grande partecipazione alla gara e al pranzo ha consentito al Rotary Club Ostia, grazie alla generosità di tutti i presenti e a quella dei partner dell’iniziativa di raccogliere i fondi da destinare ad una prima copertura delle suddette iniziative.

Le dichiarazioni.

Alessandro Cola, Presidente del Circolo Mare di Roma nonché Consigliere della Federgolf Lazio, ha salutato tutti i presenti al pranzo “… sono molto contento della bella giornata che il Rotary Club Ostia ci ha offerto di vivere, tenuto conto che dal 2020 anche le gare di golf hanno risentito di partecipazione e entusiasmo e spero in una prossima iniziativa di questo genere in primavera. Ma sono soprattutto molto contento dello scopo benefico che questa iniziativa include e che da quel che vedo è stato molto sentito”.

Mattia Marchetti, Presidente del Circolo del Golf Casalpalocco e partner dell’evento “… una manifestazione o un evento importante nel suo genere per lo scopo di charity sottostante. È ormai qualche tempo che anche il nostro circolo ha stretto una collaborazione con il Rotary Club di Ostia proprio in un’ottica di restituire qualcosa al territorio del quale anche noi “più fortunati” facciamo parte”.

Claudio Miglio, Presidente del Rotary Club Ostia “… un evento all’insegna della solidarietà, dello sport e dei valori rotariani. Siamo riusciti a coinvolgere più di settanta persone in una gara a 9 buche di golf valida per l’handicap. Tutti per gran parte hanno contribuito anche alla raccolta fondi che destineremo ai nostri due progetti “Pink Room continuare a vivere da protagoniste” dedicato alle donne affette da carcinoma e il progetto dedicato all’inclusione sociale dei portatori di disabilità visiva che giocano a golf “Liberi di sbagliare ”. Un ringraziamento speciale a tutti coloro che hanno partecipato fin dalle prime luci dell’alba alla riuscita di questo grande evento. Il Rotary è servizio, è solidarietà, è amicizia. Oggi abbiamo avuto il riscontro che questi valori appartengono a tutti i rotariani e a tutti coloro che hanno preso parte a questa bellissima iniziativa”.

Campo 2

Campo 2

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE